CHI SIAMO

C'erano una volta i campi dove, a chiusura delle scuole, si andava a giocare a pallone, per incontrare amici o più semplicemente per passare il tempo, senza assilli di organizzazione e senza limiti di tempo e spazio. A Ruvo tutto questo è tornato per merito del presidente della U.S. RUVESE Ciliberti Mimmo , che ogni giorno dopo le 17.00 apriva il Paolo VI, gratuitamente, a tutti. Con pazienza da certosino la mattina divideva con le tracciature 3/4 campi, organizzava un' ingegnosa fontana, sistemava l'impianto stereo (anche le orecchie vogliono la loro parte) e alle 17.00 l'orchestra era pronta a partire. Mancavano gli strumenti? Nessun problema!!, 10, 20 palloni apparivano magicamente e i bambini sgranavano gli occhi! Qualcuno chiedeva: "Ma possiamo fare quel che ci pare?", "Basta che non litighiate" rispondeva il presidente. Altri chiedevano "Ma... si paga?" e dopo qualche giorno di festa i genitori stessi accompagnavano i bambini chiedendo al signor Ciliberti Mimmo di guardarli "Lo vengo a riprendere alle 19.00!". Cosi la cosa prendeva piede e l' iniziativa cominciava a piacere a tantissimi. Nasce cosi nel lontano 1979 la U.S. RUVESE in Via Cattedrale n° 66, con i colori sociali bianco rossi. Con gli stessi colori, ha iniziato il campionato di terza categoria per tre anni consecutivi 80/81, 82/83, 84/85. Non avendo ottenuto risultati positivi, in quanto la società arrivava sempre al secondo posto, il presidente Ciliberti Mimmo decise di proseguire con l' attività dilettantistica del settore giovanile.

Avendo collezionato dei risultati positivi nella "Coppa disciplina" in tutte le categorie, dai "Pulcini" agli "Allievi" (grazie anche ai numerosi allenatori qualificati come Corrieri, ex giocatore serie A - Bari), la U.S. RUVESE viene riconosciuta ufficialmente dalla F.I.G.C. (Federazione Italiana Giuoco Calcio). Nel 2002, per la U.S. RUVESE, avvenne la svolta decisiva. Per motivi di salute, il Presidente Ciliberti Mimmo lasciò le redini in mano a due collaboratori validi, il signor De Censo Lucio e il signor Fracchiolla Biagio, successivamente soci della Gioventù Calcio Molfetta. Quest' ultimo diverrà presidente della U.S. RUVESE fino ai giorni d'oggi. Nel 2008, la società cambiò denominazione da U.S. RUVESE a U.S.D. RUVESE "Unione Sportiva Dilettantistica". La società militando nei campionati Regionali "Giovanissimi" e "Allievi" nella stagione 2010/2011, conquistò il titolo di Campioni Regionali: un traguardo mai raggiunto prima!!! Molte le affiliazioni con altre società. Tra le più importanti, ricordiamo il Parma, il Bari e la Roma. Scriviamo nelle pagine della storia della U.S.D. RUVESE, nomi di talenti come Carlucci Angelo, giocatore del Bisceglie Calcio, una volta convocato in nazionale Under 21 con la maglia n° 10, Miccoli Gianni, Di Domenico Enzo, Amato Sergio, militante nel Libertas Molfetta, Savut Daniel, portiere del Chieti Calcio ed attualmente del Fermana Football Club, Sette Bartolo, militante nel Barletta Calcio, Campanale Sergio nell' Audace Molfetta, Cesareo Giuseppe che ha militato in varie squadre di eccellenza e serie D, Cuoccio Fabrizio militante nella FC Rot weiß salem (Germania) e tra i tanti non citati, uno in particolare, il campione baskettista Basile Gianluca che ha giocato per 5 anni con la maglia U.S. RUVESE.

Un' altra svolta decisiva è stata il passaggio di consegna dal signor De Censo Lucio al signor Columella Paolo, che ha riorganizzato lo Staff societario, impostato nuovi obiettivi e traguardi, trasferito la sede della società in Via Albamonte n° 2, in una posizione più centrale per il ritrovo dei ragazzi. In un momento così delicato per la realtà del nostro calcio, ci è sembrato utile costruire un modello operativo calcistico attento alla dimensione umana ed atletica del giovane. Infatti, il nostro obiettivo è l' inserimento dei giovani nelle nostre squadre, creando l' occasione preziosa di rapportarsi agli altri in un clima di confronto sincero e costruttivo, seppure all'interno di una struttura orientata all'agonismo e alla competizione. Molto importante per la società è che i genitori insieme al bambino si avvicinino al calcio, e che partecipino con serenità ed allegria, vivendolo come un momento di gioia e divertimento. Voi potete più di chiunque altro ricordargli che il calcio è, soprattutto un gioco e che non va esasperato! Vogliamo coinvolgere in questa attività un numero sempre maggiore di genitori che, oltre ad incitare i figli ai bordi di un campo, lodarne le prodezze, sottolineare gli errori "tattici", collaborino con la U.S.D. RUVESE. Offriamo ai giovani la possibilità di praticare questo bellissimo sport sdrammatizzando le esasperazioni, condividendo le gioie, esaudendo le aspettative nel rispetto delle loro possibilità e della loro personalità. Nella stagione sportiva 2017 - 2018 la Ruvese viene nominata Scuola Calcio Elite dalla FIGC. Nella stagione 2018 - 2019 la Ruvese riporta la prima squadra di calcio a Ruvo di Puglia dopo ben 11 anni di assenza. Si riparte dalla 3 categoria con il conseguimento di un 3 posto che porta la squadra nerazzurra ai playoff promozione. Playoff che in data 12 maggio 2019 vedono la squadra nerazzurra guidata da mister Giangaspero Damiano vincere per 2-1 la finale in casa del Canusium e raggiungere la promozione in Seconda Categoria